Questa mattina ho fatto, qualcosa di bello.

Questa mattina ho fatto, qualcosa di bello. Perché, effettivamente, finalmente si capisce cosa è venuta a fare in Francia, Francesca Santarella, professoressa di lettere che insegnava a Bari. Il mio progetto è semplice, e tu sai a che punto è difficile fare cose semplici, come lo sanno tutte le donne che vogliono apparire nella loro realtà; La mia culla è a Bari, perché a Bari è venuto mio padre ad incontrare i genitori di mia madre : Maria Tarricone e Michele Santarella. La musica che difendo è simile alla musica di Andrea Morricone, alias il suonatore di piano per eccellenza per capire chiaramente il senso del gioco voluto da UNA BAMBINA BIONDA E BLU in particolare. Si tratta di una storia vera che Nino Ferrer mi ha lasciato cantare in Francia per regalare a tutti i bambini di Parigi, la voglia di attraversare una famosa strada, per andare in qualità di padre sulle tracce di John Lennon e di Maria Montessori, a Londra. Oggi, finalmente, non si sogna più che si vive, si vive un sogno tra Paris e Bari, bella rima perché la esse è muta, e dunque non si scivola più come in passato. Oggi, lo spazio culturale Francesca Santarella esiste come punto di incontro, come sguardo buono di una dolce Francia che si ricorda della giusta vendemmia, del giusto trullo che apparteneva a mia nonna e che oggi appartiene in parte a me, in Puglia. In questo trullo vorrei ricordare Luisa Cavallo, madre di Dominique Tondo, alias l’avvocato del belcanto. Luisa Cavallo, lo sanno tutte le persone del mio mondo, è morta all’età di 33 anni, a causa di un errore commesso da un dottore in medicina, francese, lasciando due bambini Dominique Tondo (9 anni), Louis Tondo (3 mesi)… Mi sembra importante spiegare oggi, in qualità di figlio, di nipote di un fratello d’Italia perché voglio difendere un certo sud che, fino adesso, non si è mai difeso come produttore di opere da ricordare sempre, non soltanto tra di noi, professori, autori, cantautori di origine italiana, ma anche come modello da seguire perché intensamente voluto da persone che hanno la memoria del presente. Oggi, il presente è il regalo che ho fatto con la telefonata di Vincent Tondo, cantante di Imagine (singolo di John Lennon) in direzione dei fans di Isabella Di Fronzo, come presentatrice radiofonica sulle onde di canale 100, una telefonata in direzione dei lettori di Luciana Benotto. Il progetto « Santarella Francesca » è questo, con le sue due case : La casa « IL VINO DEL DOTTORE », le studio « LA CHANSON DE VINCENT TONDO » www.quitusais.it Allora, magari, facciamo venire a galla la verità cantata da me in compagnia di Dorina Bianchi e delle nostre famiglie unite in un solo grido. I tempi sono cambiati, come lo ha sottolineato il maestro De André (Cristiano). L’utopia ha vinto con il programma culturale concreto : IL GIROTONDO DI TONDO’ (esiste anche la canzone – la trovi su YOUTUBE https://www.youtube.com/watch?v=j6fRNUvjZX4). A presto Isabella carissima, a presto perché le regine di Spagna come te, non aspettano.

Vincent Tondo alias David Lemann

Let it be : https://vimeo.com/180946323

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Vous pouvez utiliser ces balises et attributs HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>